Attualità

Stampa

Slitta al 26 gennaio l’Imu agricola

Una nuova imposta rivolta a tutti i possessori di terreni agricoli


grano setino, foto di Vittorio Del Duca
(grano setino, foto di Vittorio Del Duca)

----- di Vittorio Del Duca ------ L’imposta è slittata semplicemente perchè il dl 66/2014, che diversifica ai fini IMU i terreni posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali iscritti all’inps dagli altri, era stato firmato solamente il 28 novembre, e le disposizioni tributarie non possono prevedere adempimenti a carico dei contribuenti la cui scadenza sia fissata anteriormente al sessantesimo giorno dalla data della loro entrata in vigore .Quindi sessanta giorni esatti, non uno di più, dall’entrata in vigore del dl, il termine per pagare l’Imu agricola ------- Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 12 dicembre 2014 n. 41, ha approvato un decreto legge in materia di proroga dei termini di pagamento Imu per i terreni agricoli, facendo slittare i termini del pagamento dal 16 dicembre 2014 al 26 gennaio 2015. La norma proposta – recita il decreto – è diretta ad evitare che i contribuenti siano tenuti a versare l’imposta sulle base di aliquote troppo elevate e precisa che sarà salvaguardata l’applicazione di aliquote deliberate (dai Comuni) con specifico riferimento ai terreni agricoli. Poiché l’Istat ha riconfermato l’intero territorio comunale di Sezze tra le zone svantaggiate, perché ricade nella fascia di “Altitudine del centro” compresa tra 281 e 600 metri, tutti i terreni agricoli posseduti dai coltivatori diretti e Iap (imprenditori agricoli professionali) regolarmente iscritti nella gestione previdenziale Inps, sono esentati dall’Imu ai sensi dell’art. 7, comma 1, lettera h, del DL 504/1992. Esistono però nel nostro Comune diverse situazioni in cui i proprietari non sono iscritti alla gestione previdenziali Inps, come i pensionati coltivatori diretti, che dovranno mettere mano ad alcune rate della loro già misera pensione per pagare l’Imu ai terreni di cui sono proprietari, ma che, stante la crisi nessuno vuole, né in affitto né in vendita. Non sono però solo i pensionati gli unici a soffrire di tale condizione ma anche le comunioni familiari, che nel nostro territorio sono veramente numerose, ex famiglie coltivatrici, in cui a coltivare la terra è rimasto solo un soggetto coltivatore diretto o iap. La crisi agricola, ancor prima di quella economica generale, ha causato un crollo verticale della domanda dei terreni agricoli, sia per l’affitto che per la vendita, e quei terreni, un tempo appetibili, oggi sono diventati per i proprietari che dovranno pagare l’Imu, un fardello insopportabile di tasse. Difatti, nel Comune di Sezze, qualora permanesse l’attuale aliquota Imu del 10,60 per mille (come nelle case), si può arrivare a pagare di sola Imu (secondo la classificazione prevalente di “orto irriguo”) quasi 700 euro per ettaro, vale a dire molto di più di quanto si ricava coi normali canoni di affitto. Ma non è la sola Imu a gravare sui terreni, ci sono l’irpef e i contributi di bonifica, in totale oltre 1000 euro di tasse per ettaro che, in nessun modo è possibile recuperare con la coltivazione. Ancora peggio tenerli incolti, le imposte non mutano. Riteniamo quindi che i criteri utilizzati dal legislatore per individuare i nuovi contribuenti avrebbero avuto bisogno di una revisione più decisa, al fine di evitare futuri contenziosi. L’Anci, l’associazione dei Comuni italiani, ha già annunciato che presenterà ricorso per il ritiro del decreto per avervi ravvisato profili di illegittimità, che riguardano la violazione del principio annualità di bilancio, la violazione del principio di non retroattività delle norme nella contabilità pubblica e il difetto di proporzionalità per violazione dello statuto del contribuente. Il decreto del Consiglio dei Ministri, non fuga tutti i dubbi e lascia aperti proprio quelli sull’aliquota Imu da applicare ai terreni agricoli, limitandosi alla salvaguardia delle aliquote deliberate appositamente dai Comuni con specifico riferimento ai terreni agricoli. Viene però da chiedersi, data la rapidità del decreto, se tutti quei Comuni, che come Sezze ritenevano esenti i terreni agricoli compresi nel loro territorio, abbiano pensato di adottare un’ aliquota agevolata per tali immobili. Quindi, ad un mese dal versamento dell’imposta, l’incertezza regna sovrana e non ci resta che confidare nella sensibilità dell’ Amministrazione comunale per una rimodulazione delle aliquote Imu per i terreni agricoli, così come il decreto 41/2014 del Consiglio dei Ministri, lascerebbe intendere. Condividi


 Pubblicato Da Alessandro Mattei (18/12/2014)

NOTIZIE
 » Prima Pagina
 » Cronaca
 » Sport
 » Politica
 » Eventi
 » Attualità
 » Archivio
SERVIZI
 » Appuntamenti
 » Annunci
 » Negozi
COMMUNITY
 » Forum
 » Chat
 » Muro
Notizie : Attualità

[18/02/2019]
Associazione Italiana Dislessia, sportello di ascolto a Sezze Scalo
Mercoledì 20 febbraio presso l'istituto Comprensivo Valerio Flacco

[11/01/2019]
Festa Sant'Antonio Abate
Domenica 20 gennaio Parco dei Cappuccini

[11/01/2019]
Festa Sant'Antonio Abate
Domenica 22 gennaio Parco dei Cappuccini

[19/12/2018]
Presepe Vivente, Villaggio Cristiano e Mercatini a San Lorenzo
Tutto pronto per il grande evento del Natale Setino

[05/11/2018]
Il Pd solidale con i cittadini e la Parrocchia per i danni subiti
Attivati contatti a livello regionale per azioni concrete

[17/09/2018]
Sezze, Martedì Giornata della Trasparenza
Incontro con il segretario comunale Daniela Falso

[09/08/2018]
Omaggio alla Ficorapizza, enogastronomia e tradizioni popolari setine
Evento ideato e realizzato dall'Ass. Setia Plena Bonis

[02/07/2018]
Notte sotto le stelle: osservazione astronomica, musica e poesia
Un evento firmato dall'Associazione culturale Setia Plena Bonis

[19/06/2018]
Il Cif di Sezze organizza una visita al Santuario di Bassiano
L'iniziativa è in programma per il 24 giugno

[26/05/2018]
Il laboratorio di Giacinta, ecco la mostra sui ricami
Iniziativa dell'Isiss Pacifici e De Magistris di Sezze

[15/05/2018]
11esimo Memorial Raffaele Schiavone, domenica 20 maggio
Una passeggiata dedicata a tutti i giovani vittime della strada

[07/05/2018]
Sezze Photo Festival, dal 14 al 15 luglio in Piazza
Pubblicato il bando di adesione dell'associazione Fotolabo

Imposta SezzeWeb.it come Home Page Aggiungi SezzeWeb.it ai tuoi preferiti Invia un email a SezzeWeb.it Info sul sito Link consigliati Mappa del Sito 
SezzeWeb.it - Portale Web dedicato al Comune di Sezze Romano in provincia di Latina nel Lazio