CULTURA

 » Storia
 » Territorio
 » Personaggi Illustri

 TURISMO

 » Arrivare a Sezze
 » Monumenti
 » Piatti Tipici
 » Chiese
 » Musei
 » Numeri Utili

 OSPITALITA'

 » Agenzie Viaggi
 » Agriturismi
 » Alberghi e Hotel
 » Bed and Breakfast
 » Ristoranti e Pizzerie
 » Bar, Pub e Locali

 MANIFESTAZIONI

 » Passione di Cristo
 » Sagra del Carciofo
 » Prossimi Eventi

 NEI DINTORNI

 » Oasi di Ninfa
 » Bassiano
 » Carpineto Romano
 » Rocca Massima
 » Roccasecca dei Volsci

 Altro

 » Numeri Utili
 » Autocertificazione
 » Desktop di Sezze
 » Libro degli ospiti

Comune di Rocca Massima

Info sul Comune di Rocca Massima di Latina.
Il paese più alto dei Monti Lepini


Articolo e foto tratte integralmente dal Numero 8 Luglio-Agostoo 2005 della rivista mensile della XIII e della XVIII Comunità Montane dei Monti Lepini a cura della Compagnia dei Lepini S.c.p.A
L'articolo è stato scritto da Paolo Mastrantoni .


Rocca Massima


È il paese più alto dei Lepini. Bisogna salire un bel po’ ma il viaggio scorre tranquillo senza noia alcuna ci si ritrova a 735 metri sul livello del mare quasi senza accorgersene Il paesaggio che accompagna la scalata fa dimenticare tutto: boschi, oliveti prati e animali che pascolano tutto intorno, un vero spettacolo.
Questo piccolo gioiello incastonato proprio nel cuore del comprensorio non è però solo natura, è anche arte e cultura.

Cenni Storici


Sull’origine di Rocca Massima non c’è accordo: secondo alcuni studiosi affermano che fu fondata cinque secoli prima della nascita di Cristo, altri invece sostengono che nacque molto dopo. A sostenere la prima ipotesi fu il Nibby nella sua opera del 1849 “Analisi storico-topografica-antiquaria della carta dei dintorni di Roma”. Questo autorevole studioso del XIX secolo afferma che: “A primo aspetto ravvisasi per la posizione di un’antica fortezza, la quale non poté essere se non quella detta dagli antichi scrittori Carventum ed Arx Carvetana”. Il Nibby cita poi le fonti dove si può trovare qualche frammento di storia di Rocca Massima. Possiamo ricordare ad esempio la “Storia di Roma e della sua fondazione” di Tito Livio. Per altri studiosi Rocca Massima risale alla prima metà del 400 d.C. Sarebbe stata edificata degli abitanti di Velletri che abbandonarono il loro paese per sfuggire alle invasioni dei Goti e dei Vandali. Secondo altri infine l’insediamento risalirebbe all’VIII secolo d.C. quando sorsero sui Lepini diverse rocche fortificate. Inizialmente Rocca Massima faceva parte del feudo giuliano insieme a Giulianello e dal 1202 fu sotto il controllo degli Annibaldi che edificarono diverse opere di fortificazione. In particolare a questo anno risale la bolla papale di Innocenzo III “Quia per tuae...” che autorizzava gli “homines de Juliano” ad edificare una rocca per la difesa del territorio. Considerato che la rocca venne costruita sul monte Massimo, il paese prese il nome di Rocca Massima. I successivi secoli sono segnanti da un susseguirsi di feudatari. E’ interessante ricordare che sotto la reggenza dei Conti furono instaurati dei parziali istituti di autogoverno. Nel 1597 Rocca Massima passò nelle mani del cardinale Antonio Maria Salviati poi, alla fine del settecento, divenne proprietà dei Borghesi che la vendettero infine ai Doria Pamphìli. Per cento anni il paese fece parte della circoscrizione di Velletri prima di passare nel 1932 nella neocostituita provincia di Littoria.

Cosa Vedere


Rocca Massima conserva ancora intatte le strutture di un tempo. Tra i siti più importanti possiamo ricordare la chiesa di San Michele Arcangelo. L’edificio fa parte di un complesso che si è sviluppato nel corso dei secoli. La struttura religioso risale al XIII secolo ed è di stile rinascimentale a navata unica con sei cappelle laterali.
Nel corso degli ultimi lavori è stato ricostruito il campanile reso pericolante dai molti fulmini che lo avevano preso come bersaglio. La chiesa è dotata di un bel soffitto a botte decorato a cassettoni. Al centro dell’Abside è posizionata la copia di un dipinto di Guido Reni che ritrae San Michele mentre uccide il demonio. All’interno della chiesa si trova anche un organo a trasmissione meccanica dotato di 1063 canne. E’ uno degli strumenti più grandi della provincia. Da visitare anche la chiesa di San Rocco risalente al XVI secolo. Accanto alla struttura principale si trova un vecchio convento dei Padri della dottrina cristiana ormai abbandonato.

Le Manifestazioni


Rassegna organistica Rocca Massima
Si tiene ogni anno ad agosto presso la chiesa di San Michele Arcangelo. Quella del 2005 è la sesta edizione. La rassegna si è imposta in poco tempo come uno degli appuntamenti più importanti della stagione musicale provinciale.
Merito del superbo organo e degli importanti interpreti che ogni anno vengono invitati ad esibirsi. Tra gli altri possiamo ricordare il maestro Gunther Kaunzinger (Germania), J. Paradel Solé (Spagna) e il maestro J. E. Goettsche (Usa).

Premio Goccia d’oro
Le olive e all’olio Rocca Massima ha voluto dedicare una manifestazione di poesia e pittura che quest’anno è giunta alla seconda edizione. L’iniziativa è stata ideata dall’associazione “Mons. Giuseppe Centra”. L’amministrazione è stata felice di accogliere questa proposta che “rende giustizia” ad una dei prodotti più importanti del territorio. Dalla precedente edizione è nata anche una pubblicazione che raccoglie tutte le liriche e i quadri finalisti al concorso. La risposta degli artisti è stata ottima in entrambe le edizioni.

Fai fiorire il tuo paese
Simpatica iniziativa ideata dalla Pro-loco locale. In pratica tutti i cittadini possono ornare i loro balconi e i loro giardini e partecipare al concorso che “incoronerà” il balcone più bello o l’aiuola più fiorita. Questa iniziativa è molto interessante perché coinvolge tutta la cittadinanza e nello stesso tempo contribuisce a rendere più belle le vie del paese. Quando si dice due picconi con una fava...

Rally e Slalom
Le Vie tortuose di Rocca Massima sono ideali per le gare di rally. La seconda domenica di febbraio si tiene una gara della coppa Axai. Il percorso si snoda per circa sette chilometri sulla strada che va da Contrada Boschetto al paese di Rocca Massima. Quest’anno si tiene la seconda edizione. La gara di slalom si tiene invece la prima domenica di giugno sul medesimo tratto di strada ma su una distanza minore (circa quattro chilometri). Ogni anno sono moltissimi i piloti di levatura nazionale che s’iscrivono alla competizione.

Prodotti Tipici



Il pane

Rocca Massima sono sfornati due tipi di pane. Uno bianco e uno nero, Il bianco è prodotto con farina di grano tenero e cotto a legna. Il pane nero è invece preparato con una parte di farina integrale e una di farina bianca. Anche questo è cotto a legna.
Una curiosità: le pagnotte scure si riconoscono, oltre che dal colore, da un piccolo buco sulla crosta. Quelle bianche invece sono “segnate” con due tagli.

Olio e olive
S alendo a Rocca Massima s’incontrano moltissimi uliveti. La particolarità di questa zona è che la maggior parte delle olive è servite in tavola. L’amministrazione ha anche richiesto e ottenuto il marchio di qualità delle olive: “La gaeta di Rocca Massima”. E’ stato redatto un disciplinare a cui i produttori devono sottostare per avere il marchio. Attualmente sono diverse le aziende che hanno fatto richiesta e ottenuto l’importante riconoscimento.

Interagisci con il sito
Inserisci la tua azienda nel nostro Database

Fai pubblicità gratis alla tua azienda, negozio o attività commerciale della provincia di Latina. Segnalala sul nostro sito.

Annunci

Inserisci gratuitamente il tuo annuncio sul nostro sito. L'operazione richiede pochi minuti

Segnalazione concerti, feste, sagre ed eventi

Concerti, sagre, feste, spettacoli teatrali, raduni e qualsiasi evento in provincia. Segnalatelo gratuitamente.

Entra a far parte della community di SezzeWeb.it

Registrati alla più grande Comunity online su Sezze, per poter utilizzare in maniera completa il Forum e la Chat

Muro Virtuale

Dediche, frasi, sfoghi, pensieri, messaggi d''amore. Questo ed molto di più sul Muro Virtuale di SezzeWeb.it

Imposta SezzeWeb.it come Home Page Aggiungi SezzeWeb.it ai tuoi preferiti Invia un email a SezzeWeb.it Info sul sito Link consigliati Mappa del Sito 
SezzeWeb.it - Portale Web dedicato al Comune di Sezze Romano in provincia di Latina nel Lazio